Presentazione CLVI Gruppo Le Linci

Written by Gaanalma on . Posted in Gruppi


“Le Linci”
156° Gruppo“…motto…”

 

 
La storia del 156° Gruppo inizia il 20 gennaio 1941, la seconda guerra mondiale infuria e gli aerosiluranti SM-79 “Sparviero”  dell’ 11° Stormo Bombardamento Terrestre che operano nel mediterraneo centrale hanno bisogno di una scorta adeguata per portare a termine le missioni a loro assegnate.


È così che sulla base aerea di Comiso, in provincia di Ragusa, il 23° Nucleo Caccia Terrestre, su decreto dello Stato Maggiore della Regia Aeronautica si trasforma nel 156° Gruppo Autonomo Caccia Terrestre equipaggiato con i caccia Fiat CR-42; incaricato di svolgere missioni di scorta agli aerosiluranti e azioni d’interdizione aerea nell’area dell’isola di Malta, i compiti assegnati saranno portati a termine con onore e sacrificio sino alla fine del conflitto, momento nel quale il 156° Gruppo fu sciolto.


Dobbiamo aspettare il dopo guerra per rivedere il 156° Gruppo ed esattamente il 1° febbraio 1953, sulla base aerea di Ghedi (Brescia) esso è ricostituito ed equipaggiato con gli F-84F, qui  opera per circa 13 anni per poi essere trasferito, il 1° giugno 1966, presso la base aerea di Gioia del Colle (Bari) per dar vita al 36° Stormo Caccia Intercettori e dotato con i mitici F-104G, è qui che inizia la nostra Storia!


Sulla base di Gioia del Colle il 156° Gruppo “Le Linci” opera in collaborazione con il 12°Gruppo Intercettori e nel 1970 gli F-104G vengono sostituiti con l’F-104S, una versione più moderna del mitico Spillone assicurando un’ancora più efficace difesa dello spazio aereo italiano.


Il 18 giugno del 1984 lo Spillone viene sostituito con il PA-200 Tornado nella versione IDS, l’arrivo di questa nuova macchina fa compiere un salto di qualità alle Linci, in grado ora di compiere efficaci azioni di supporto alle operazioni navali (TASMO) con i missili Kormoran e missioni di bombardamento convenzionale ogni tempo (CBOC).


Gli anni novanta segnano il ritorno del 156° Gruppo in azioni di guerra, con l’operazione Locusta nell’ambito della prima guerra del Golfo e le operazioni Sharp Guard, Deliberate Guard, Deliberate Force e Allied Force nel teatro dei Balcani.


Il 1° luglio 2008 il 156° Gruppo ritorna sulla base aerea di Ghedi alle dipendenze del 6° Stormo specializzandosi anche in missioni di ricognizione e partecipando alle operazioni ISAF in Afghanistan, Odissey Dawn e Unified Protector in Libia e Inherent Resolve in Iraq.


Il 14 settembre 2016, il 156° Gruppo "Le Linci" viene collocato in posizione quadro. 


All’interno del 156° Gruppo hanno operato diverse Squadriglie, in particolare sono da ricordare la 381° con compiti naval strike, strike e escort, la 382° con compiti naval strike e SEAD, la 383° con compiti CAS, strike e escort, la 384° con compiti light naval strike e training.


In particolare ci soffermiamo sulla 383° Squadriglia, nata nel gennaio del 1943 nella base aerea di Zemonico (Zara, Croazia) con compiti di controguerriglia; la 383°, squadriglia autonoma, ha volato con i FIAT CR-42 ottenendo egregi risultati nel teatro balcanico della seconda guerra mondiale sino al suo scioglimento al termine del conflitto.


Il 36° Stormo Virtuale ha deciso di dedicare un Gruppo e una Squadriglia al Mirage-2000C, questo splendido modulo, con capacità Escort, CAS e Strike sarà il primo velivolo a far parte della 383° Squadriglia inquadrata nel 156° Gruppo “Le Linci” e sicuramente non sarà l’ultimo!

 

Le Squadriglie del CLVI Gruppo


 

383^ Squadriglia383^ Squdriglia

 

Simulatore: DCS: Mirage 2000C

Specializzazione : Multiruolo

Aeromobili impiegati : Mirage 2000C

Fondata ufficialmente il : 09/04/2017

 


 

Il sito e il forum del 36° Stormo Virtuale fanno uso di cookie. Utilizzando i nostri servizi accetti l'utilizzo dei cookie.